L’ARTICOLO DEL GIORNO... GLI ITALIANI DI DE BORTOLI

«La ricchezza netta, reale e finanziaria, degli italiani è 8,1 volte il reddito, contro la media europea di 7,3.
Il debito delle famiglie italiane è al 62% del proprio reddito disponibile; la media europea al 95%; la “frugale” Olanda al 200%. L’alto risparmio privato è sempre stato portato ad esempio della solidità del Paese, della sua diligenza civica e, in fondo, della sostenibilità del debito pubblico. Eppure in questa fase una grande virtù, se esasperata, potrebbe essere un grave limite alla ripresa dopo lo choc della pandemia.
Si è discusso poco sui dati della propensione italiana al risparmio. Nel mese di marzo sono stati depositati sui conti correnti bancari 16,8 miliardi.
Una cifra tre volte superiore a quella di un anno prima. Un analogo balzo, anzi leggermente superiore (19,8 miliardi), si è registrato in Francia. Segue la Spagna. I risparmiatori preferiscono la liquidità. Anche in forma difensiva. Curioso notare una correlazione positiva con la diffusione del virus. Le famiglie dei Paesi più colpiti hanno accresciuto la propria propensione al risparmio (e al cash). Germania e Austria, meno colpite dall’emergenza sanitaria, hanno conosciuto un fenomeno opposto con l’alleggerimento dei depositi bancari rispetto a un anno prima» [Ferruccio De Bortoli, Corriere della sera]

LE PAGELLE DEL CLAN... EINAUDI, 10

«Il disprezzo della popolarità è la virtù massima dell’uomo di Stato» (Luigi Einaudi)

 

 

 

 

RICORRENZE. NATI L’8 LUGLIO

Kevin Bacon, Jean de La Fontaine, Marty Feldman, Artemisia Gentileschi, Fiammetta Jori, Cesare Lanza, Donatella Rettore, Nelson Rockfeller.
MORTI: Georges Bataille, Ernest Borgnine, Kim Il-Sung, Tommaso Landolfi, Lelio Luttazzi, Giovanni Papini, Percy Shelley, Carlo Vanzina.

 

INDISCREZIONI, NOMINE, CANDIDATURE... VACCINO IN INDIA?

L’India prevede di avere un vaccino contro il Covid-19 per il 15 agosto. La settimana scorsa il governo ha dato a due aziende, Bharat Biotech e Zydus Cadila, l’autorizzazione a iniziare la fase I e II della sperimentazione clinica. L’Accademia Indiana delle Scienze definisce la decisione del governo «irragionevole e senza precedenti» perché considera impossibile una sperimentazione clinica seria in così poco tempo

SORRISI, SMORFIE, LACRIME... LA MOGLIE DI GIALLINI

Sua moglie l’ha persa nel 2011.
«Sì. Venticinque anni insieme e non ci siamo mai lasciati neanche un giorno. È morta davanti a me e ai miei figli. Mi sono arrabbiato con lei e con Dio che ha fatto la cazzata di togliermela»
[Marco Giallini a Arianna Finos, La Repubblica]

 

 

OGGI VI DICO... LE CONTRADDIZIONI

“Non c'è niente di più ironico e contraddittorio della vita stessa.” (Robert De Niro)

“L'uomo è pieno di contraddizioni: a casa sua esige di essere servito come in un albergo e, quand'è in albergo, si secca se tutto non è come a casa sua.” (Mark Twain)

“La vita è contraddittoria in sé, quindi la verità non può essere non-contraddittoria, solo le bugie possono essere coerenti.” (Osho)

“Spesso contraddiciamo un’opinione, mentre propriamente ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa.” (Friedrich Nietzsche)

“Vivere in contraddizione con la propria ragione è la morale più intollerabile.” (Lev Tolstoj)

ATTUALIZZANDO... LA PANDEMIA

Cosa penso della pandemia?
Prima la sottovalutazione e poi un esagerato terrorismo, ma forse ora il peggio è finito... Sia pur faticosamente, si può tentare un’analisi schietta e oggettiva, di questa drammatica esperienza della pandemia? Rispondo a una lettera -più precisamente, una elegante provocazione- di una lettrice di Modena, Clelia Giuffredi, che mi invita a dire le mie opinioni in sintesi, senza giri di parole.
Una vera sfida, che doverosamente raccolgo - forse anche temerariamente.

LE MIE OPINIONI IN SEI PUNTI...

Nell’ordine: 1. Da molti lustri i nostri governi hanno lesinato fondi e finanziamenti alla sanità pubblica e hanno invece, generosamente, largheggiato, a favore delle strutture private. Per me, un’autentica vergogna, e temo che non sia ancora finita. Ogni sospetto è ragionevole. 2. Per questo motivo ci siamo trovati impreparati ad affrontare l’emergenza: per di più non l’abbiamo valutata per tempo come meritava ed eravamo poco organizzati ad affrontarla. La sottovalutazione e l’impreparazione spiegano il disastro iniziale, in particolare in Lombardia. 3.All’errore iniziale è subentrata una fase di terrorismo ingiustificabile, con misure restrittive esagerate. Ne ho fatto le spese anch’io: mia moglie e le mie figlie, terrorizzate, mi hanno proibito alberghi, bar, ristoranti e ogni incontro con gli amici. A causa del virus, le mie affettuoso carceriere sostengono che, se ne fossi colpito, morirei in poche ore.

SIAMO STRAORDINARI, SEMPRE

4. Siamo un popolo straordinario: penso, come tanti, che i medici e gli infermieri abbiano dato un contributo spesso eroico, comunque di eccezionale qualità, alla lotta contro il Coronavirus. 5. Siamo anche un popolo chiacchierone: trovo ridicolo il continuo dibattito televisivo, con conduttori, scienziati e opinionisti intenti a dire, pur di apparire, qualsiasi sciocchezza. 6. Penso infine che in autunno non ci sarà una seconda epidemia catastrofica. Il virus è sconfitto. Ma non posso escludere che la mia opinione sia soprattutto una speranza.

cesare@lamescolanza.com


CHI CI SA FARE, E CHI NO, COL GOVERNO CONTE... MERKEL AMMONISCE

Date la sua dimensione e l’incapacità dei governi italiani di controllarne la crescita, ogni shock nell’eurozona rende il nostro debito pubblico insostenibile agli occhi degli investitori, creando i presupposti per una crisi finanziaria potenzialmente capace di travolgere l’euro... Secondo la Cancelliera Angela Merkel, le misure adottate sono eccezionali, come lo è il Covid, e pertanto temporanee... Un monito al nostro Governo: l’illusione che la Bce alla fine garantirà sempre la sostenibilità del debito pubblico italiano è, appunto, un’illusione. (Alessandro Penati).

LE PAGELLE DEL CLAN... BERRUTI, 7

Viva la sincerità! “L’attore Giulio Berruti, 35 anni, intervistato a C’è tempo per... su Rai Uno, ha confermato di essere innamorato di Maria Elena Boschi. «È inutile negare, ci sono anche le foto, ma non dico nulla di più”. (La Repubblica)

 

 

RICORRENZE. NATI IL 7 LUGLIO

Pierre Cardin, Marc Chagall, Licia Colò, George Cukor, Totò Cutugno, Vittorio De Sica.
MORTI: Arthur Conan Doyle, Alfredo Di Stefano, Vivien Leigh.

 

 

INDISCREZIONI, NOMINE, CANDIDATURE... COME (FORSE) SI TORNERÀ A SCUOLA

La ministra dell’Istruzione (Ostruzione) cambia idea a ogni cantar di gallo. Quindi scriviamo forse: al momento comunque la situazione sembra questa... Prima dell’inizio dell’anno scolastico gli insegnanti e il personale dovranno effettuare il test sierologico.
A due settimane dall’avvio delle lezioni in tutti gli istituti italiani sarà necessario effettuare le analisi e chi risulterà positivo sarà sottoposto al tampone...
Diversa l’indicazione sugli studenti: secondo gli scienziati le verifiche dovranno essere fatte a campione durante il corso di tutto l’anno... La prima campanella post Covid suonerà il 7 settembre in Alto Adige. Una settimana prima rispetto a quanto deciso dal governo, come data di inizio il 14 settembre. Nelle regioni dove si andrà al voto per le elezioni regionali il rientro a scuola avverrà il 24 settembre. È il caso di Campania e Puglia.

SORRISI, SMORFIE, LACRIME...LA LOGICA DI LAUREN BACALL

Anthony Franciosa, marito di Shelley Winters, aveva una relazione con Lauren Bacall, che un giorno telefonò proprio a Shelley Winters, per chiederle dove fosse.
Al suo sconcerto Bacall rispose: «Se tuo marito non rispetta il vostro matrimonio, perché dovrei rispettarlo io?» [Monda, La Stampa]

 

OGGI VI DICO... GLI ORSI

“Quando ero piccolo i miei genitori mi volevano talmente bene che mi misero nella culla un orsacchiotto. Vivo.” (Woody Allen)

"Le femmine sono tutte meno impetuose dei maschi. Fanno però eccezione la femmina dell'orso e la femmina della pantera, che sembrano essere più coraggiose dei loro maschi.“ (Aristotele)

“Se si guarda negli occhi un animale, tutti i sistemi filosofici del mondo crollano.” (Luigi Pirandello)

“Se balli con un orso grizzly, è meglio che lasci che sia lui a guidare.”
(Da 'Le leggi della vita' di Murphy: legge del volontariato)

“Gli zingari credono che l'orso sia un fratello dell'uomo perché ha sotto la pelle lo stesso corpo, perché beve birra, perché ama la musica e perché balla volentieri.” (Ernest Hemingway)

ATTUALIZZANDO... L’ORSA DI TRENTO

Non è giusto sopprimerla, è innocente. Scommettiamo che l’orsa di Trento riuscirà a sopravvivere, nonostante ne sia stato ordinato l’abbattimento? È accusata di aver aggredito in un bosco due persone, padre e figlio, che le si erano avvicinate: probabilmente, a protezione dei suoi tre cuccioli. Sono fiducioso perché, al momento in cui scrivo, è in atto, come a me sembra giusto, una mobilitazione popolare a favore dell’orsa. Anche il giovane - che sarebbe stato aggredito - ha chiesto che sia revocato l’ordine di ucciderla a vista.

IL MINISTRO NON AUTORIZZA

L’ordine è stato emanato dagli amministratori regionali, ma è contestato, e annullato, dal ministro competente. Adoro il Trentino, ho passato vacanze meravigliose lassù (in luoghi molto amati romanticamente anche dai miei genitori), sono stato in montagne incantevoli e ho conosciuto gente straordinaria. Purtroppo, non è la prima volta che si verifica questa situazione e non sempre gli orsi sono riusciti a salvare la pelle. Questa volta spero di sì!

GLI ORSI FURONO ACQUISTATI!..

Ricordo, con sconcerto, che qualche lustro fa, nel Trentino non c’era nessun orso. Per ripopolare la presenza di questi magnifici animali, furono acquistati alcuni orsi, se ricordo bene in Polonia e in Slovenia. Con ingente denaro pubblico. Poi le autorità locali non sono stati capaci di tutelarne una tranquilla sopravvivenza e gli orsi, per fame o per difendere i cuccioli, hanno reagito come ogni creatura vivente farebbe, umani compresi. Agli orsi Dino Buzzati ha dedicato un suo poetico libro, che ha ispirato proprio quest’anno un magnifico film. La maggior parte dei bravi abitanti trentini sarebbero felici per la loro presenza e per convivervi. Ed esistono molte possibilità di riuscirvi, pacificamente. A patto che, dall’alto, editti frettolosi e, mi auguro, inconsciamente violenti, non ne impongano la morte, con la forza.

cesare@lamescolanza.com


CHI CI SA FARE, E CHI NO, COL GOVERNO CONTE... ORLANDO GONGOLA

I sondaggi dicono che il Pd è a cinque punti dalla Lega. Il vicesegretario Orlando: «Senza tre scissioni saremmo pari» ed esalta il lavoro e i risultati ottenuti da Zingaretti. Gori da Bergamo replica con sarcasmo. Calenda con severità e dice di non considerarsi scissionista.

LE PAGELLE DEL CLAN...CHIAMBRETTI, 8

La Mondadori ha chiesto a Piero Chiambretti di scrivere un libro sulla sua esperienza con il Corona-Virus. Chiambretti, che si dice profondamente cambiato dall’esperienza che gli ha portato via la madre, ha risposto: «Voi siete pazzi». Sul ritorno in televisione: «Non so se tornerò in tv, e non ho ancora definito con Mediaset i programmi per la prossima stagione.
Vorrei che l'anno nuovo portasse vita nuova. Mi piacerebbe fare qualcosa che non ho mai fatto prima, qualcosa di diverso».
Per esempio? «Un programma in prima serata in cui i bambini si sostituiscono agli adulti. Si dice sempre che loro saranno i grandi di domani, ma molte volte sono già i grandi di oggi. Questa di massima sarebbe l’idea. Poi si sa, la televisione è peggio del calcio: tutti i giorni si cambia idea» [Fabrizio Accatino, La Stampa]

RICORRENZE. NATI IL 6 LUGLIO

Gabriele Albertini, Italo Bocchino, George W. Bush, Cristina D’Avena, Luigi Di Maio, Max Gazzè, Frida Kahlo, Geoffrey Rush, Sylvester Stallone
MORTI: Ludovico Ariosto, Louis Armstrong, William Faulkner, Santa Maria Goretti, Goffredo Mameli, Guy de Maupassant, Thomas More

 

 

INDISCREZIONI, NOMINE, CANDIDATURE... LA (QUASI) CENTENARIA DI GROSSETO

È una donna di 99 anni l’ultimo paziente Covid-19 dimesso dall’ospedale Misericordia di Grosseto. Ormai guarita dal 24 giugno, dopo tre tamponi negativi è potuta tornare a casa dopo quasi tre mesi.

 

 

 

SORRISI, SMORFIE, LACRIME... IL PAPEETE: GRAZIE, SALVINI!

Bilancio 2019 del Papeete, stabilimento di Milano Marittima reso famoso da Salvini: «C’è sempre la Jaguar “societaria” presa in leasing con Fca Bank, i debiti sono calati, la liquidità in banca è aumentata di qualche decina di migliaia di euro, il patrimonio si è rafforzato, l’utile è salito a 120mila euro ma soprattutto i ricavi sono volati da 2,5 a 3,2 milioni dopo anni di sostanziale stabilità. L’effetto Salvini non è scritto ma intuibile» [Gerevini, Corriere della sera]. Ha riaperto il Papeete Beach di Milano Marittima, reso celebre la scorsa estate da Matteo Salvini. Nel weekend si è vista una folla di ragazzi bere e ballare senza mascherina e senza badare al distanziamento sociale.

OGGI VI DICO... I POMPIERI

“Fai in modo che non torni il fantasma di nessuno a dire che la sua squadra lo ha abbandonato.“
(Detto dei vigili del fuoco)

“Ditelo ai pompieri: su un cuore che arde ci si arrampica usando le carezze.” (Vladimir Majakovskij)

“I pompieri sottraggono al fuoco quello che vogliono distruggere loro.“ (Marcello Marchesi)

“Partono tutti incendiari e fieri ma quando arrivano sono tutti pompieri.” (Rino Gaetano)

“Un fuoco a lungo celato diventa un incendio difficile a estinguere: un fuoco di cui appare la vampa, agevolmente si spegne.” (Confucio)

ATTUALIZZANDO...

Genova, dai pompieri ecco una lezione di correttezza e professionalità. Scommettiamo che i vigili del fuoco, i popolarissimi pompieri, si distinguono e sono amati per la loro efficienza e generosità? E, lasciatemi aggiungere, anche per l’indipendenza e la sensibilità... Condividete con me questa straordinaria notizia, che arriva da Genova e ho appreso sui social, grazie al giornalista Lorenzo Tosa.

QUELLA CHIAMATA IN CASERMA

“Arriva una chiamata alla caserma dei Vigili del fuoco.
È la polizia locale.
“C’è da rimuovere urgentemente uno striscione al palazzo dell’Inps” dicono.
Una squadra di pompieri arriva sul posto, entra nell’edificio, esamina la situazione. Lo striscione è lì. È uno striscione antifascista....”Nessuna piazza sarà intitolata a fascisti in questa città” recita, con chiaro riferimento alla decisione da parte della amministrazione comunale di centrodestra di intitolare la nuova darsena del porticciolo di Nervi a un noto esponente della X Mas della Repubblica di Salò.

LO STRISCIONE NON È PERICOLOSO

I vigili del fuoco prima constatano che lo striscione non crea nessun rischio alla pubblica incolumità, poi alzano gli scarponi e se ne vanno, rifiutandosi di rimuoverlo. Infine, in una lettera firmata dal sindacato Usb, spiegano tutto con un messaggio al sindaco e all’intera città, che è un manifesto di dignità e resistenza.

 

 

 

 

“NOI INTERVENIAMO PER SOCCORRERE...”

“Denunciamo l’utilizzo improprio del corpo per interventi che non riguardano la pubblica incolumità - scrivono - Noi svolgiamo interventi tecnici di soccorso e vorremmo che il sindaco di Genova avesse ben chiaro questo concetto.
Lo striscione non danneggiava l’edificio e non era pericolante, probabilmente infastidiva chi vuole rievocare periodi bui della nostra storia antifascista del paese.“
Sono certo che i miei cari pompieri si sarebbero comportati allo stesso modo, rigorosamente, davanti a qualsiasi contenuto di qualsiasi altro striscione.

cesare@lamescolanza.com


Vai ad editoriali meno recenti…