Home

 

RICORRENZE. NATI IL 28 GENNAIO

Mario Biandi, Gianluigi Buffon, Ernst Lubitsch, Olindo Malagodi, Nicky Nicolai, Fausto Papetti, Marcello Pera, Anna Pettinelli, Jackson Pollock, Nicolas Sarkozy.
MORTI: Dino Buzzati, Carlo Magno, Fedor Dostoevskij, Jerome David Salinger, Enrico VIII, Zar Pietro I il Grande.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Socrate.png

CI SONO NOTIZIE E NOTIZIE

Durante questi giorni incentrati sulla ricerca del nuovo presidente della Repubblica (ma anche in altre occasioni) che dovremmo spostare, o – meglio – allungare la nostra vista su altre notizie, segnalate dalle agenzie. Permettetemi di indicarvi ciò che ho trovato ieri… E ho aggiunto un flash per scrivere la mia opinione. Da Leggo: “A Milano, nell’obitorio di piazzale Gorini, c’è un dito mozzato, in attesa del proprietario”. Si smarriscono telefonini e documenti, ma come è possibile non accorgersi di avere un dito? “Draghi ha telefonato a Berlusconi, ricoverato al San Raffaele. Poi Antonio Tajani è stato ricevuto a palazzo Chigi”. Berlusconi aveva detto no alla candidatura di Draghi al Quirinale. C’è ancora qualcuno che pensa che il premier non sia interessato alla Presidenza? “Gli Stati Uniti chiedono alla Cina di usare la sua influenza sulla Russia per impedire un’invasione dell’Ucraina”.

Non riesco a capire come ci siano uomini, governi e regimi, nell’anno di (dis)grazia 2022, a voler promuovere una guerra. “Erdogan si propone come mediatore. Mosca intanto invia unità mediche al confine”. Di Erdogan si può dire ciò che si vuole, ma non credo che si possa negare che abbia la notevole capacità di collocarsi al centro dell’attualità.
“Il principe Andrea vuole sfidare in tribunale la sua accusatrice. I suoi avvocati hanno chiesto un processo in piena regola a New York di fronte a una giuria”. Interessante! La ragazza che afferma di aver subito violenze sessuali intanto afferma (prima pagina di Repubblica) che in tribunale lo inchioderà.

“A Monaco, il cardinale Marx ha commentato il rapporto sui preti pedofili in Baviera, e ha detto: «Chi ancora si oppone a una necessaria riforma della Chiesa non ha compreso la sfida a cui stiamo andando incontro». Non credo che a breve termine la Chiesa possa fare riforme. Mi incuriosisce però che lo chieda un cardinale che si chiama Marx.
“Le elezioni sono agli ottavi di finale, ai quarti… Non si vede un calcio di rigore… Non si vede un capitano!” e molto altro. Le metafore calcistiche – discutibili – sono la conferma che l’unica cosa che interessa veramente agli italiani è il gioco del calcio. “Nadal si è imposto su Berrettini in modo assoluto. Ha dominato…” I giovani tennisti italiani sono promettenti, ma ancora sono lontani dai vertici mondiali.
“I fumetti sono sempre più popolari…”. È la copertina del Venerdi di Repubblica. Sarà proprio vero? Nel 1975, quando dirigevo il Corriere d’Informazione, fui il primo – tra i giornali quotidiani – a dedicare una pagina alla settimana ai fumetti: quasi sempre Valentina di Crepax. Mica poco! Eppure i lettori furono scontenti, con conseguenze sulle vendite. Dopo quasi cinquant’anni sono curioso di sapere se le cose sono cambiate”. Mi fermo qui. Forse vi ho annoiato e avreste preferito anche le mie chiacchiere sul Quirinale. 

OGGI VI DICO…  LE NOTIZIE

“Dopo che ci si prende a schiaffi per dieci anni o si diventa amici o ci si ammazza.“ 
(Fabrizio De André)

“E lo schiaffo arrivò difatti più rapido ancora dell’ipotesi, come il lampo in precedenza del tuono.” 
(Carlo Emilio Gadda)

“Se ti do uno schiaffo porgi l’altra guancia… sennò pure la stessa e cambio io la mano.“ 
(Corrado Guzzanti)

“La speranza di restar impunito è l’incentivo più forte per diventare scellerato.”
(Marco Tullio Cicerone)

“La punizione ha la funzione di rendere migliore colui che punisce.” 
(Friedrich Wilhelm Nietzsche)

cesare@lamescolanza.com


Vai ad editoriali meno recenti…